Rubaldo Merello

(1872 - 1922)

Merello Rubaldo

Rubaldo Merello, Scogli e mare

Vita, esposizioni e opere

Rubaldo Merello nasce nel 1872 a Isolato Valtellina, dove il padre era stato temporaneamente trasferito per motivi di lavoro. Ancora bambino ritorna a Genova dove conduce gli studi classici e nel 1889 si iscrive all’Accademia Ligustica. L’artista lavora assiduamente alla scultura, ma già nel 1898 è documentato l’acquisto di un suo dipinto di paesaggio.

L’artista frequenta i pittori e gli scultori attivi a Genova in quegli anni, Plinio Nomellini, Giuseppe Cominetti e Edoardo De Albertis. Studiando le opere dei maggiori artisti italiani esposte in occasione delle Promotrici genovesi, viene a conoscenza dei movimenti moderni e del Divisionismo.

Merello conduce una vita isolata e, nel 1904, si trasferisce con la famiglia a Ruta, dove si dedica alla pittura di paesaggio. Nel 1906, attratto dalla bellezza del luogo, si trasferisce a San Fruttuoso di Camogli, abitando e lavorando dapprima nell’antica Torre dei Doria e in seguito in una piccola casa sul mare. La tavolozza di Merello è visionaria, il colore è distribuito mediante puntini e pennellate filamentose.

Il pittore espone con regolarità alle mostre della Promotrice genovese e partecipa, nel 1907 al Salon des Peintres Divisionnistes di parigi. Nel 1913, l’Accademia Ligustica lo nomina accademico di merito.

Contemporaneamente alla pittura di paesaggio, Rubaldo Merello realizza sculture e disegni di matrice simbolista. Nel 1915 illustra le Nozze dei Centauri di Sem Benelli, con il quale instaura un rapporto di duratura amicizia. Intorno al 1918 si trasferisce a Santa Margherita Ligure. La sua pittura inizia a caratterizzarsi secondo tonalità dominanti.

Nel 19121 Sem Benelli lo invita a esporre in occasione della Primaverile fiorentina, ma l’artista non fa in tempo a vedere le sue opere esposte in quanto viene mancare qualche tempo prima l’apertura della mostra.

Rubaldo Merello nei musei

Opere di Rubaldo Merello sono conservate presso la Galleria d’Arte Moderna di Genova, il Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti, la Collezione d’Arte della Banca Carige, Galleria d’Arte Moderna Paolo e Adele Giannoni di Novara, la Pinacoteca Il Divisionismo di Tortona e la la Galleria d’Arte Moderna di Roma.

Articoli correlati

Rubaldo Merello tra Divisionismo e Simbolismo. Segantini, Previati, Nomellini, Pellizza

Liguria & Arte. Pittori dal 1900 al 1940

Galleria Arte Casa News

Se sei interessato all’acquisto, alla vendita, o se hai intenzione di valutare un’opera di Rubaldo Merello, contatta Galleria Arte Casa al numero di telefono 010541433 o al numero di cellulare 3386619453 (anche tramite WhatsApp).

Contattaci via mail